Modifica la dimensione del testo : A A A

Sei in : Concorsi

Uno, nessuno e centomila

Il MIUR, in collaborazione con il Distretto Turistico “Valle dei Templi”, “La strada degli scrittori”, la Fondazione “Luigi Pirandello” e “Kaos Festival” di Agrigento e con la partecipazione del Ministero degli affari esteri promuove il concorso “Uno, nessuno e centomila” rivolto alle studentesse e agli studenti delle scuole statali pubbliche secondarie di primo e di secondo grado del territorio nazionale e delle scuole secondarie di primo e di secondo grado italiane situate all’estero statali, paritarie e straniere, per sottolineare il valore culturale dell’opera di Luigi Pirandello.
L’iniziativa consente agli stessi di indagare il complessivo significato dell’opera dell’autore, anche attraverso il teatro, quale strumento pedagogico in grado di incidere profondamente sulla crescita cognitiva ed emotiva della persona, realizzando la drammaturgia di un corto teatrale ispirato a una novella dell’autore, che non dovrà superare le 3 cartelle formato A/4 e la messa in scena non potrà superare la durata di 10 minuti.
Le opere, selezionate da una Commissione appositamente costituita presso il MIUR, verranno rappresentate al Teatro Luigi Pirandello di Agrigento.
A tale scopo il Distretto Turistico “Valle dei Templi”, “La strada degli scrittori”, la Fondazione “Luigi Pirandello” e “Kaos Festival” metteranno a disposizione risorse professionali ed esperienze volte all’approfondimento delle opere dell’autore.
Sono candidati ai premi finali delle due sezioni (miglior testo drammaturgico/migliore messa in scena), consistenti in un’opera realizzata a cura dell’Accademia di Belle arti “Michelangelo” di Agrigento, gli studenti partecipanti al concorso che avranno affrontato in maniera originale, creativa e significativa il tema oggetto del bando, attraverso la stesura di un testo drammaturgico e/o la messa in scena di una novella pirandelliana.
Inoltre, il MAECI, in occasione della premiazione, consegnerà uno specifico riconoscimento alla scuola all’estero che, a proprio parere, abbia saputo declinare al meglio il tema di fondo dell’Anno 2018 “Italia, Culture, Mediterraneo” attraverso l’opera pirandelliana e il teatro.
Ciò anche in considerazione del dettato di cui all’art. 1, comma 181, della legge 13 luglio 2015, n. 107, la c.d. “Buona Scuola” mirato da un lato a richiamare l’attenzione e l’interesse degli studenti sull’importanza del teatro quale forma artistica di elevato valore sociale ed educativo, nonché quale fattore fondamentale per la diffusione delle tradizioni culturali del nostro Paese, da un altro quale sostegno dei processi d’integrazione.
Tenuto conto dell’alta rilevanza educativa e culturale dell’iniziativa in argomento, si invitano le SS.LL. di assicurare la massima diffusione e pubblicizzazione del bando.
Con successiva comunicazione si forniranno tutte le informazioni utili alle scuole selezionate concernenti le modalità di selezione delle migliori proposte che perverranno.


IL DIRIGENTE

Giuseppe PIERRO